Albania, il Paese delle aquile

Ho avuto la fortuna ed il piacere di tornare in Albania, un concentrato di arte e meravigliosa natura; stavolta per visitare la capitale Tirana e la vicina Durazzo.

L’aquila a due teste, che domina la bandiera, è il simbolo di questa nazione; la storia che collega l’Albania a questo rapace è fatta di coraggio e lealtà.

Bandiera dell’Albania

La leggenda vuole che un valoroso cacciatore, nello svolgimento di una battuta di caccia, avvistò una grande aquila con in bocca un serpente, il pasto del suo piccolo. Il giovane cacciatore giunse fino al nido e trovò il serpente ancora in vita mentre cercava di mordere l’aquilotto. Salvò il piccolo e da allora, per gratitudine, l’aquila continua a proteggere il popolo albanese.

Piazza Scanderbeg

Non vi ho portato io la libertà, ma l’ho trovata qui, in mezzo a voi.
Giorgio Castriota Scanderbeg

Una nazione fatta di persone coraggiose e ottimiste, che ha saputo superare i momenti difficili ed ora è proiettata al futuro con vitalità e fiducia.

In questi territori nel VII secolo a.c. è nata la civiltà illirica, dopo aver fatto parte dell’impero romano, essere stata dominio di Bisanzio, dell’impero ottomano e in ultimo del Regno d’Italia, ha ottenuto l’indipendenza e oggi è corteggiata dall’Unione Europea per aderire alla Comunità.

Durazzo

L’Albania rappresenta una meta turistica molto ambita; tant’è che nel 2011 è stata indicata come top travel destination dalla rivista Lonely Planet e nel 2014 è stata inserita dal New York Times al quarto posto fra le destinazioni turistiche da visitare assolutamente.

Il numero di turisti è cresciuto in maniera esponenziale: si è passati dai cinquecentomila del 2005 ai cinque milioni del 2015.

Università – Universiteti Politeknik i Tiranës

Il turismo è distribuito equamente tra le città, dove si trovano attrazioni culturali e una vivace vita notturna, i luoghi di vacanza al mare, ma anche nei grandi parchi nazionali situati a nord.

Non solo mare, montagna e città, ma anche tanta cultura con diversi siti indicati dall’UNESCO come patrimonio dell’Umanità: Butrinto (centro dell’antica Grecia), Berat (città delle mille finestre) e Argirocastro (splendore medievale di stile ottomano).

La capitale è una città esclusiva, fatta di modernità, ma anche di reperti archeologici, ottime strutture ricettive, ricchi musei, un clima amabile, cucina stuzzicante e soprattutto la possibilità di fare dell’ottimo shopping nei negozi situati nelle strade e nei lussuosi centri commerciali.

Toptani Shopping Center Tirana

La maggior parte della popolazione parla correttamente italiano e inglese, rendendo tutto più facile per i turisti provenienti dall’Italia.

La qualità riscontrata negli alberghi e nei ristoranti è veramente ottima e i prezzi sono interessanti se rapportati a quelli a cui siamo abituali nel nostro Paese.

Byrek

La cucina albanese è influenzata da quella greca e turca, consiglio di provare il byrek, pietanza di sottile sfoglia ripiena di spinaci, formaggio e carni e il fergese, fatto con carne, ricotta e peperoncino; segnalo, inoltre, l’alta qualità del cibo: in Albania la frutta sa di frutta!

Residenza presidenziale – Pallati i Presidencës

Molte sono le attrazioni da visitare, consiglio di iniziare con la grande piazza Scanderbeg, dedicata all’eroe nazionale che sconfisse l’impero ottomano, dove potrete ammirare la statua che lo raffigura a cavallo, la Torre dell’orologio, la moschea Et’hem Bey (l’unica riuscita a sopravvivere al regime comunista) e lasciarsi, come ultima imperdibile chance per rivedere la città dall’alto, un cocktail al bar rotante posto sulla sommità della Sky Tower.

Vista dalla Sky Tower di Tirana

Viaggiare è fatale ai pregiudizi, ai bigottismi e alle menti ristrette. Mark Twain

Il viaggio in Albania mi ha dato una visione chiara di questo Paese, al netto di inutili pregiudizi e luoghi comuni.

Ho amato molto le persone che ho incontrato, la disponibilità e apertura verso gli stranieri, la convivenza civile ed esemplare tra musulmani, cattolici, ortodossi, atei.

Saranda

L’Albania è un Paese ricco, non solo economicamente e culturalmente, ma anche umanamente, una dote sempre più rara nel mondo globalizzato in cui viviamo.

Viaggiate, viaggiate, viaggiate e continuate a seguire Mademoiseau.it

A cose grandi, belle e giuste!

Për gjera të medhaja, të bukura dhe korrekte!